Campagnano di Roma 18/12/2011
GRANDE SUCCESSO DELLA SUPERFESTA DI NATALE
L'ENERGIA DEL MELOGRANO ABBATTE LE BARRIERE GENERAZIONALI.

Risate, canti, balli per una Festa Solidarietà che ha visto protagonisti "ragazzi" dai 6 anni ai 95 e la depressione e il pessimismo coś diffusi in questo periodo di crisi economica.
Il Natale del Melograno ha abbattuto tutte le barriere generazionali e ricreato il vero spirito del Natale aprendo tutti, ospiti dell\'Istituto S.Giuseppe di Campagnano, ragazzi bisognosi, Suore e soci del Melograno, alla speranza di un futuro migliore
.
Gli ingredienti: danze, tombolate a premi, regali personalizzati per tutti ma l'energia degli amici del Melograno: a detta di tutti la migliore tra le Feste di solidarietà  organizzate a Campagnano (quella di quest'anno era la terza edizione).

Si è svolta coś il 18 dicembre 2011 la Festa - guidata dalla brava presentatrice Tina Solimine, aiutata da Alba Anderloni - dall'insegnante Anna Maria Olivato che ha illustrato una mostra con dipinti ad acquarello realizzati in precedenza dagli anziani durante le visite periodiche del gruppo "in ascolto degli e di crescere umanamente confrontandosi con la realizzazione di un dipinto, una occasione unica per molti per ricominciare a vivere creando di bello e di gratificante: molti anziani riprendevano in mano per la prima volta dopo una intera vita, trascorsa spesso tra fatica e veri e propri drammi.

Commovente l'esibizione al pianoforte dei ragazzi allievi dell'insegnante Ilaria.

Particolare successo ha riscosso l'esibizione di electrodance dei ragazzi del Melograno che ha innescato una "reazione a catena" con l'esibizione - in prima mondiale assoluta - del creazione imprevista e originale a cura di Alessandro Micaglio che ha sbalordito il pubblico con i suoi volteggi a ritmo di musica electro.

Eccellente l'esibizione delle due cantanti liriche Stella e Santa che con i loro gorgheggi - dai tipici canti natalizi agli stornelli romaneschi - hanno mandato in visibilio il pubblico. 

Un ringraziamento particolare alla BCC di Formello che ha reso possibile la festa.